Un attimo di tregua 3


strisce-pedonali.pngEsco dal lavoro dopo una giornata molto pesante, sembra una guerra, dalla mattina con il suono della sveglia fino a questo momento, ho in macchina il primo cd di Donatella Rettore e ascoltandolo cerco di estraniarmi. Arrivo a San Secondo e c’è una signora che aspetta di attraversare sulle strisce, mi fermo e lei lentamente comincia ad attraversare. In quel momento è la pace, sono solo senza pensieri e fisso la signora passare. Riparto con calma e mi sento davvero bene, dopo 100m un tizio mi taglia la strada per immettersi… è finita la tregua.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 commenti su “Un attimo di tregua

  • nag L'autore dell'articolo

    ero a qualche anno prima di “lamette” e l’ho data persa questa battaglia.

  • chit

    Spero che, parafrasando il titolo di quel famoso film, i “suoni non siano devsideri”?! 😀

    Buona domenica