moto


RIEVOCAZIONE STORICA MOTOCICLISTICA “CIRCUITO DI CARZETO” 2009 5

Anche quest’anno a Carzeto si è tenuta questa manifestazione con le moto d’epoca sul circuito di Carzeto, la stagione è stata pessima ma hanno deciso di non rimandare alla settimana prossima e di fare comunque le varie batterie di moto a seconda delle categorie. Così hanno “corso” sotto l’acqua e a quanto pare un incidente c’è stato ma probabilmente non grave visto che la manifestazione non è stata fermata.

Qui ci sono le foto dei vari passaggi davanti a casa mia.


Visita in moto sopra Piantonia 1

Domenica finalmente abbiamo tirato fuori la moto e ci siamo concessi un piccolo giro, tanto per spianare la gomma nuova anteriore in bimescola.
La strada era ancora umida e la temperatura non era clemente, cosi’ appena sopra Piantonia ci siamo fermati per arrivare a piedi sopra il monte dove c’e’ il ripetitore TV della RAI, la veduta è bellissima.


Giro in moto sopra Bedonia 2

Siamo andati a farci un bel giro in moto, ogni tanto ci vuole. Abbiamo fatto diversi passi delle nostre colline fino ad arrivare a Bedonia e poi su ancora fino al passo del Bocco,. Luogo bellissimo ma il tempo non era promettente quindi abbiamo girato la moto e siamo tornati a Bedonia a mangiare. Peccato che non abbiamo fatto foto e non abbiamo visitato il posto che meritava ma ci siamo ripromessi di tornarci.


Corchia 3

Domenica finalmente abbiamo rispolverato la moto, un pò di imprecazioni per metterla in moto visto che dopo diversi mesi di fermo si era un poco sopita e siamo andati a fare un mezza giornata sulle colline per visitare Corchia.
Corchia è un piccolo borgo medievale ristrutturato tenendo inalterato alle sembianze originali, molto caratteristico tanto che le auto non possono entrare. A piedi sembra di visitare il passato, piccoli viottoli, volte, cunicoli e sentieri che si perdono nel bosco. Da ricordare che questo borgo ha una nascita atipica rispetto ai borghi della zona, è nato come insediamento per l’estrazione di oro; poi di oro non ne hanno mai trovato però spiega la sua ubicazione.

Ovviamente non mancava la trattoria con la torta fritta, che con l’aria di montagna il gusto ci guadagna… e anche l’appetito.