Archivi mensili: settembre 2008


S.A.T. BBS 1

S.A.T. BBS
Il periodo di SAT e’ stato qualcosa che ha lasciato
nel cuore di chi c’era un ricordo che rimarra’ in eterno
.

Agli albori di SAT (1994) eravamo in pochissimi, c’era Cesare (Sysop), Michele (Cosysop), Roberto (forse Cosysop), io (michionazzo), Dave (minchionazzo 2) e Orlandi (utente). Un giorno si decise di ritrovarci e uscire una sera insieme, visto che ci conoscevamo perfettamente per via telematica e non ci eravamo quasi mai visti di persona; il programma era di andare a farsi una pizza e chiacchierare un po’, poi le cose sono degenerate… molto degenerate ma ci siamo divertiti tutti tranne uno (Orlandi) che da quel giorno non e’ piu’ voluto venire a un ritrovo.
Qui in questo testo e’ riportato un messaggio che ho scritto a Dave (che non era venuto perche’ i suoi genitori non si erano fidati e avevano pienamente ragione) cosa era successo visto che Orlandi non voleva piu’ parlarne. Leggi il Messaggio

Col tempo arrivarono molti altri e la famiglia aumento’… tra i piu’ grafomani c’era sicuramente il Cooks che infestava le aree messaggi con un treno di stronzate.
A veva in quel periodo il pallino di scrivere romanzi e qui c’e’ un pezzo di un racconto CyberPunk che ha come protagonisti quasi tutti gli aggregati di SAT. Leggi il Racconto

Sempre Cooks non avendo probabilmente niente da fare si divertiva a creare delle piccole biografie dei suoi amici, o almeno tali finche’ non leggevano quello che pensava di loro… e’ capitato anche a me… leggete qui

Puoi prelevare i file zippati che contengono un file di testo con i backup dei messaggi relativi a certe aree.

disco Raccolta dei messaggi che circolavano su un’area di cui non si e’
mai capito lo scopo, che area era… naturale la 3101

disco Raccolta dei messaggi della chat interna di SAT Chat

disco Raccolta dei messaggi sull’area Cosysop, questa dovrebbe essere seria

disco Raccolta dei messaggi sull’area Point, un’area ristretta ai membri di SAT

disco Raccolta dei messaggi dell’area Recensioni, era stata creata da SteVe
a voi decidere che roba sia

disco Raccolta dei messaggi di un’altra area seria…mhhh …. la SysOp

disco Raccolta dei messaggi dell’area Tempo Libero, qui si parlava del
propri passatempi e qualcosa d’altro

disco Raccolta dei messaggi dell’area Utenti, era un’area dove potevano
scrivere tutti, gli utenti che accedevano alla BBS anche non abbonati
scrivevano, non c’era limitazione

disco Raccolta dei messaggi dell’area Vivere, area destinata a raccontarsi
esperienze di vita, problemi, forse un po’ psicologica ma piena di ca%%ate

disco Il dolce finale! la Zzovuoi! il nome dice tutto, se volevi sfogarti,
mandare a quel paese qualcuno, dire tutte le fregnacce di questo mondo
qui era permesso, nessuna limitazione, nessuna censura e ne sono venute fuori
di tutti i colori


Frogin Rockin 4

Ieri mettendo in ordine è saltato fuori un vecchio CD di backup che conteneva delle scansioni di foto dei Frogin Rockin, un gruppo di Rockabilly in cui ho suonato, non avevo ancora 18 anni ed ero il più giovane della band.
Ho anche delle registrazioni audio che prima o poi riuscirò a recuperare, inoltre con questo gruppo avevamo anche partecipato come ospiti fissi a una trasmissione su TVParma e avevamo anche fatto la sigla iniziale con tanto di video, anche quello prima o poi dovrò recuperare.


Figli delle stelle 3

Vi ricordate la canzone di Alan Sorrenti?

Ieri sera ho guardato un documentario su History Channel, la storia dell’universo; mi ha colpito il fatto che tutta la materia dal ferro in avanti (carbonio, e tutti gli altri metalli pesanti) si è creata da una supernova. Il nostro sangue, le nostre ossa e la nostra ciccia un tempo era parte di una immensa stella che scoppiando ci ha proiettati nel sistema solare. Non siamo altro che i figli di una stella ormai scomparsa.

Fior fior di studiosi hanno studiato, indagato, analizzato per arrivare a una conclusione che Alan Sorrenti aveva predetto 20 anni fà.

Comunque adesso se dite alla vostra amata/o sei la mia stella, non e’ proprio del tutto una metafora.


Riflessione notturna 4

Stanotte mi sono svegliato di soprassalto, un pensiero agghiacciante, prima o poi morirò. Non sò come non sò quando ma ho un countdown innescato e ne ignoro il numero che scorre, forse sono ore, forse sono decenni, non lo so.
L’unica cosa che sò che sono già 37 anni che porto questa bomba innescata, tutti viviamo come dei kamikaze, pronti a saltare e non sappiamo quando, ce ne freghiamo, se davvero avessimo una bomba in pancia con timer cosa faremmo, vivremmo sempre così tranquilli?
Non so che pensiero sia… meglio che torno a dormire… tic tac tic tac…