Archivi mensili: aprile 2008


Sistemazioni variabili 8

Sistemazioni Variabili

Non so voi ma io quando sono a casa non trovo mai niente, non capisco come mai ogni x giorni dove x sta a un numero casuale, le cose cambiano posizione.
Ad esempio la scatola dei biscotti è 10 anni che la trovo in quella precisa anta delle cucina; ebbene da ieri non c’è più, cerco e ricerco ma proprio non c’è. Quindi chiedo a mia moglie che mi dice la solita frase “ma possibile che non trovi mai niente?”, e mi indica l’anta inferiore e sostiene che quella era la posizione migliore.
Cosi mi e’ successo per le scarpe, per il latte, per le chiavi, per il cellulare. Ultimamente ho trovato anche una vetrinetta spostata, ero convinto che fosse da un’altra parte ma ho avuto paura a chiedere spiegazioni. Come lavoro faccio il sistemista quindi anche questa parola la dice lunga sulla mia capacità di “sistemare” le cose, ma invece niente, ogni giorno devo combattere con l’assetto variabile delle cose.


Le 6 verità della vita 3

  1. Non puoi toccare tutti i tuoi denti con la lingua
  2. Tutti i deficienti, dopo aver letto la prima ‘verità’, provano
  3. La prima ‘verità’ è una bugia
  4. Ora stai sorridendo perchè anche tu sei un deficiente
  5. Manderai subito queste verità ad un altro/a idiota
  6. Ora c’è uno stupido sorriso sulla tua faccia.

Compleanno 3

Giro in motoHo compiuto gli anni e per festeggiare ho preso un giorno di ferie e ho deciso di godermelo facendo un bel giro in moto con Katy, il tempo non era un granchè anzi abbastanza sconsigliato ma ho voluto essere positivo e quindi via col rischio di pioggia.

Partiamo a mezzogiorno dopo aver dato da mangiare all’Elena, subito pausa al McDonalds come si addice a dei veri bikers; poi via per le colline sprezzanti del brutto tempo; siamo arrivato sul Monte Moira dove il parco provinciale è davvero suggestivo ed essendo in mezzo alla settimana era praticamente deserto, tanto che abbiamo avuto la fortuna di vedere una volpe ma non abbastanza veloci per fotografarla.
Abbiamo proseguito oltre i parco per andare sempre piu’ in alto e poi svalicare in direzione Bardi dove ha cominciato a piovere. Nella discesa purtroppo abbiamo incrociato una lepre in curva e toccando i freni sul bagnato siamo inesorabilmente scivolati e caduti. Ammaccati e graffiati, la moto un rotta ma niente di grave; insomma la fine del vero bikers.
Non mi dispiace comunque dell’epilogo visto che è finito bene e poi oggi mi sento più vivo del solito, le ammaccature e acciaccature da caduta mi fanno sentire che sono vivo.